Tildae è la piattaforma social di nuova generazione: permette il live streaming e la vendita in diretta di articoli sul marketplace, nonchè il supporto dei canali stessi, senza doversi abbonare alla piattaforma, ma, volendo, ai broadcaster di proprio interesse. Il significante della parola Tildae deriva dal simbolo latino tilde (~) presente sulle tastiere, cellulari inclusi, che aggrega i prodotti.
Serve +19 comuni italiani nella consegna a domicilio, ed è servita da agenzie di rappresentanza/stampa affiliate al sistema, in Italia e nel mondo. Oggi supera il concetto di social network, su Tildae e' possibile effettuare pagamenti di servizi ricorrenti, bollette e voltura. Apre alla pubblica amministrazione come nuovo canale informativo integrato, che include la diretta, la prenotazione online di biglietti di eventi, musei, trasporto pubblico, camere d'albergo. E’ uno strumento formidabile, pensato per creare opportunità di lavoro e di didattica nelle scuole, crediamo fermamente nella interconnessione con la piccola e media impresa, spesso eccellenze locali, in un modello distributivo hubless.
Tildae ha una vision propria, moderna, sicura, che ha messo in pratica attraverso uno staff di programmatori e grafici di eccellenza, ucraini ed italiani. Nel 2018 l'ente statunitense USPTO approva il secondo brevetto US 62/398,962 dal titolo Il markeplace diventa social network e viceversa: nasce un nuovo ambiente social, sicuro e volutamente utile. Gli utenti e le aziende possono comunicarsi in diretta streaming, aggregare e vendere i propri marchi. I media nazionali, locali e i blogger hanno a disposizione il bottone "condividi su Tildae". Politici e artisti possono verificarsi e inserire le tilde dei loro libri o comunicarsi. Iscriviti e scatta una foto, aggiungi un tag e postala sul social: dal 2020 la diretta sarà estesa a tutti gli utenti.